Quando la borghesia diventa statalista

La deregulation reaganiana è morta, negli USA come in Europa le destre portano avanti politiche protezioniste e di intervento pubblico nell’economia , gli USA finanziano con capitale pubblico le banche, Tremonti vuole ricostruire l’IRI, insomma siamo davanti a un neo-keynesismo di destra per affrontare la crisi da sovrapproduzione e l’esplosione della bolla finanziaria.

Il Ruolo delle Destre
Non è da escludere che vedremo la nazionalizzazione di aziende in crisi, ovviamente per risanare e riprivatizzarle,  mentre faranno andare avanti le privatizzazioni dei servizi remunerativi come Acqua, Servizi Sociali, Previdenza, Scuola, Sanità. Insomma la solita politica di privatizzazione degli utili e nazionalizzazione delle perdite, insomma pragmatismo ideologico

La Sinistra Moderata

Le sinistre moderate, che un tempo (negli anni 60/70) erano alleate della grande borghesia per la modernizzazione del paese attraverso il Capitalismo di Stato (PCI,PSI, Sinistra DC) (vedi “La politica e le contraddizioni dell’assetto borghese e del revisionismo” – Quaderni di Avanguardia Operaia), oggi  sono alfieri del liberismo ideologico seppur mitigato da una certa attenzione al sociale.

La Sinistra Antagonista

Le campagne del movimento operaio sulla nazionalizzazioni delle aziende devono subire una correzione di tiro, per non diventare strumento della borghesia per portare avanti i suoi interessi, bisogna quindi passare dalla richiesta di “nazionalizzazione” alla richiesta di “nazionalizzazione sotto controllo operaio” come viene fatto in America Latina (in particolar modo in Argentina e Venezuela), e come sostengono in Rifondazione i compagni di FalceMartello, lo slogan del movimento operaio nel prossimo futuro dovrà essere “Occupare, Resistere, Produrre”. Ovviamente questa campagna non deve essere sostitutiva delle campagne per scala mobile e salario.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: