Si ribella dopo insulti razzisti : Licenziato

Daniel, un giovane nigeriano di 24 anni, 5 in meno di me ha perso il posto di lavoro per essersi ribellato agli insulti razzisti che riceveva regolarmente dai suoi colleghi, nel silenzio dell’azienda 2 anni da precario al salumificio Vismara vicino a Lecco in Brianza, nel profondo Nord a sentirsi dire cose come “sporco negro” o “La vuoi capire o no che voi extracomunitari di merda in Italia non potete stare?” o ancora”Chi credi di essere? Mica penserai di comandare noi italiani?”. (dopo avere chiesto ai colleghi di dare una mano a un operaio peruviano in difficoltà)
Lui sta zitto e manda giù per paura di perdere il posto di lavoro finchè non trova il suo armadietto distrutto, allora denuncia i vari episodi alla procura e l’azienda gli da il benservito.

Colpevole di avere reclamato dignità, di non avere più sopportato insulti e intimidazioni, colpevole di essere negro nel profondo nord perde il posto di lavoro e reagisce con una compostezza quasi disarmante senza rabbia:

“Ho subito per due anni in silenzio, senza ribellarmi – racconta – proprio perché non volevo rischiare di perdere il posto. Ma non ce l’ho più fatta a sopportare di essere offeso in quel modo. E così adesso sono senza lavoro. Non ce l’ho con l’Italia e con gli italiani. L’Italia mi ha dato il lavoro, la possibilità di sfamare me stesso e la mia famiglia. Ce l’ho con l’ignoranza di chi ti insulta perché hai un colore della pelle diverso dal loro. Ho una moglie e un figlio piccolo da mantenere. Il mio stipendio me lo sono sempre guadagnato onestamente, mi ferisce che me lo abbiano tolto solo perché ho detto basta al razzismo. Oltretutto ci sono altri lavoratori extracomunitari nello stabilimento. Quando sono andato in Tribunale ho pensato anche a loro, anche se ognuno reagisce a modo suo e alla fine ognuno si fa gli affari suoi”.

Questo giovane nigeriano , che ha  agito non solo per se ma anche per gli altri è rimasto solo, insultato dagli operai italiani che anzichè capire che sono sulla stessa barca di Daniel lo hanno insultato perchè straniero, abbandonato dagli altri stranieri che temono per il loro posto di lavoro e subiscono in silenzio gli insulti, abbandonato dal sindacato , quasi sicuramente presente in azienda abbandonato da tutti questo giovane non molla la sua battaglia, cerchiamo di non abbandonarlo , non so come contattarlo ma mi piacerebbe esprimere la mia solidarietà a questo giovane e magari organizzare qualcosa per aiutarlo, niente paternalismi veterocoloniali da progressista bianco, ma solidarietà umana verso chi subisce ingiustizie e solidarietà di classe verso un operaio licenziato per avere alzato la testa.

10 Risposte to “Si ribella dopo insulti razzisti : Licenziato”

  1. sono gli stessi operai che hanno votato per la lega
    brutta razza di razzisti senza cervello.

    spero che sia difeso adeguatamente qualsiasi giudice riconoscerebbe il mobbing a cui è stato sottoposto

  2. vedi da dove hai ricavato la notizia se si può rintracciarlo, o comunque entrare in comunicazione con lui

  3. A proposito di ribellioni, mi hanno sospeso da Kilombo perché ho osato postare questo:
    http://pensareinprofondo.blogspot.com/2008/09/il-25-saranno-un-milione-che-tristezza.html

  4. ciao io sono dipendente vismara e ti assicuro che quelle di daniel sono tutte scuse solo perchè il suo contratto come quello di almeno altre 40 persone e scaduto!non diamo retta a cio che dicono i giornali e solo un modo per prendersi una buona uscita

  5. Ecco cosa succede a farsi troppo infartare dai media..sarebbe meglio spegnere la tv e leggere un po meno cavolate.

    Conosco i fatti in prima persona in quanto parenti stretti lavorano alla Vismara, ditta seria e rispettabile prima di iniziare il declino causato dal grande menefreghismo della Ferrarini.
    Vi assicuro che qui il razzismo non c’entra proprio niente, oltre al nigeriano sono state lasciate a casa altre persone di varie nazionalità, anche italiana causa: scadenza contratto. Mi sembra abbastanza legittimo no? scaduto contratto, finito lavoro, soprattutto perchè non era direttamente dipendente Vismara ma assunto attraverso agenzia.
    Non voglio addentrarmi nel discorso perchè non è luogo e non compito mio, mi irrita proprio la gente che parla senza conoscere i fatti reali!
    In ogni occasione, anche se si conosce come va il mondo d’oggi “la legge del più forte, la storia del ricco contro povero”, bisogna sempre conoscere entrambe le parti prima di dare giudizio, e questo direi che è uno di quei casi, mia opinione ma conoscendo i fatti nell’insieme direi che è quella corretta, in cui il poverino in realtà è molto furbo e se ne approffitta delle sue condizioni.

    Lezione di oggi : pensare prima di parlare, sapere prima di parlare, i media non sono i guru del sapere e della verità.

  6. @davide e maby — se è davvero una bufala sono felice, perchè significa che non c’è stato mobbing razziale, certo avrei voluto vedere nei media e nel mondo blog la stessa solerzia nello smentire o nel chiamare alla cautela su una notizia ben meno credibile ovvero quella del caso della piccola Denise ritrovata …ma questa è un altra storia (come diceva il narratore di Conan il barbaro)

  7. reag, potrebbe anche essere così. per questo ti dicevo di informarti bene.
    un abbraccio

  8. @maria adesso attendo gli sviluppi , ma noto che le smentite gli attacchi a repubblica in questo caso sono stati immediati nel caso della falsa Denise no….

  9. CIAO TUTTI, IO SONO DANIEL IL RAGAZZO KE AL VISMARA SONO STATO VICTIMA DI RAZZISMO,QUELLO KE DICI DAVIDE TUTTO BUGIA E LUI NON NE MIA LAVORATO NEL MIO REPARTO E NON SIA NIENTE DI QUESTA CAUSA.LORO DIFENDERE LA DITTA PRECHE ANCOR LAVORA LI,LO STESSO DAVIDE MI RICORDI KE SONO ARRIVATO PRIMA DI LUI CON LO STESSO AGENCIA DI LAVORO HANNO PRESO LUI FISSO,HO LAVORATO 24 MESE CON 12 CONTRACTO DI LAVORO E LUI E RACOMANDATO PRECHE SUA MADRE LAVORA COME PULIZIE A VISMARA E CONOSCI TUTTI IL CAPO.SE VOUI SAPERE LAVERITA HO MESSO LA MIA COMPUTER DINSPONIBILE A CARABINIERI PER SEQUESTARE PRECHE HO FATTO CHAT CON IL VICE-CAPO MASSIMO CASATI E LUI HA DETTO LAVERITA E ADESSO VEDIAMO COSA DICEDE IL GUIDICI.PERO VISMARA E UN BRUTTO POSTO DI LAVORARE TI DICO LAVERITA UNO KE A MATTINA MI METE IL FOTO DI ALDOLF HITLER IN MIA FACIA PER FA MI PAURA.IO FERMA QUI E SE VOUI SAPERE PIU QUESTO E MIO INDRIZZO E-MAIL massario2003@yahoo.com.

  10. Antonio Says:

    blog delirante…ognuno a casa propria, a prescindere dalla razza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: